Milano. Vegezzi eleva il Te Deum di ringraziamento.



Bishop Vegezzi presided over the Te Deum in the Church of San Fedele.





«La Chiesa presente nella nostra Città di Milano ha vissuto un momento particolare con la conclusione della Visita Pastorale del nostro Arcivescovo Delpini che tuttavia dice di continuare “ad abitare e visitare la città, a partecipare della sua vita intensa, bella e drammatica, ricca di potenzialità e di frustrazioni, attraente e rumorosa, inquietante e provocatoria”». Sono le parole con cui S.E.R. Mons. Giuseppe Vegezzi ha voluto ringraziare il Signore per l’anno trascorso anche a nome dell’arcivescovo Mario Enrico Delpini che si trova attualmente in Brasile. Nella parrocchia di Santa Maria della Scala in San Fedele, il vescovo ausiliare ha presieduto la Santa Messa con il tradizionale canto del Te Deum. 



«A livello ecclesiale – ha continuato il vescovo – nell’anno che si conclude si è celebrata la prima tappa del Sinodo della Chiesa Universale: tappa che ci invita a guardare al prossimo anno come momento di grazia per capire che tipo di Chiesa vuole suggerirci lo Spirito Santo, per essere sempre di più e sempre meglio una Chiesa fatta da veri discepoli di Gesù, capace di contagiare della gioia del Vangelo ogni uomo e ogni donna che ci incontra. Gioia sperimentata anche a Lisbona dai tanti giovani che hanno partecipato alla Giornata Mondiale della Gioventù vissuta con Papa Francesco». 

E ancora: «Speravamo che il 2023 portasse la pace in questo nostro continente invece ci siamo trovati con la pericolosa guerra nella terra di Gesù: quante immagini di sofferenza abbiamo negli occhi, quante vite spente anche di bambini e persone innocenti». Poi l’invito: «È urgente trovare tutti insieme, con tutte le alleanze possibili, nuove vie di dialogo che conducano al pace per questo nostro amato mondo! Cominciamo tutti noi, nel nostro piccolo, con il nostro vicinato ad essere seminatori di pace!  Abbiamo appena accolto ancora una volta la nascita del Principe della Pace!». 

L’Arcivescovo Mario, seppur fuori diocesi, ha voluto rivolgere a tutti i suoi auguri per un anno 2024 all’insegna della Fiducia.

S.I

Silere non possum 


Articolo pubblicato il 31 dicembre 2023



Condividi questo articolo

Categorie

Ecumenismo
Citta del Vaticano
Chiesa cattolica

ARCHIVI

ULTIMI ARTICOLI

NEWSLETTER